[mostra_breadcrumb]

Il mondo della fantascienza e del fantastico ha trovato una vetrina straordinaria nella pittoresca città di Lecce, dove si è svolto il “Lecce Fantafest”. Questa manifestazione, organizzata da Rambaldi Promotions insieme alla Fondazione Carlo Rambaldi, ha segnato un evento speciale nella scena culturale italiana.

Lecce Fantafest: una prima nel suo genere

Il “Lecce Fantafest” ha portato la fantascienza, il fantastico e lo spazio al centro dell’attenzione, offrendo tre giorni di proiezioni cinematografiche, incontri e un contest letterario/audiovisivo. È stata la prima manifestazione del suo genere a dedicarsi completamente a questi affascinanti generi, attrarre un pubblico eterogeneo e contribuire significativamente alla promozione dell’arte e della cultura nella regione.

Un Sostegno Determinante

L’evento ha beneficiato del patrocinio e del sostegno del Comune di Lecce, della Provincia, dell’Università degli Studi di Salento e del Centro Ufologico Nazionale, il che ha dimostrato l’importanza della manifestazione nella comunità locale e a livello nazionale.

L’Amministrazione comunale, guidata dall’Assessore Paolo Foresio, ha giocato un ruolo fondamentale nell’inclusione dell’evento nella programmazione culturale della Regione Puglia, confermando l’impegno verso la promozione delle arti e della cultura.

Un Omaggio a Carlo Rambaldi

L’evento ha avuto una connessione speciale con il maestro della meccatronica, Carlo Rambaldi, vincitore di tre Oscar a Hollywood per i film “King Kong,” “Alien” ed “E.T.” La prima edizione del festival è stata dedicata a questo genio italiano, onorandone la straordinaria eredità nell’arte degli effetti speciali.

Un Contest di Successo

Il festival ha anche ospitato un contest letterario/audiovisivo, che ha visto la partecipazione di oltre un centinaio di candidati da tutta Italia. La giuria, presieduta da Daniela Rambaldi, ha selezionato venti candidature, tra cui tre cineasti capitolini che si sono distinti nelle categorie “inediti,” “cortometraggio,” e “video musicale.”

Una Tavola Rotonda Illuminante

Nel corso del festival, una Tavola Rotonda moderata dalla giornalista Maria Pia Romano ha affrontato temi affascinanti come l’Intelligenza Artificiale, l’Aerospazio, la Bio-ispirazione e l’Ufologia. I professori Stefano Cristante, Antonio Ficarella e Luigi Musco di Unisalento hanno dialogato con Mauro Panzera, coordinatore regionale per la Puglia del Centro Ufologico Nazionale, coinvolgendo una platea attenta fino a tarda sera.

Un’Esposizione Affascinante

Il pubblico ha avuto l’opportunità di esplorare la prima mostra fotografica dedicata alle invenzioni di Carlo Rambaldi, vincitore di tre Oscar. Inoltre, le proiezioni giornaliere di film come “Alien” di Ridley Scott ed “E.T. the Extraterrestrial” di Steven Spielberg hanno catturato l’attenzione degli spettatori.

Una Connessione Artistica

Il festival ha anche celebrato l’arte, con la partecipazione di artisti locali come Cosimo Racaniello e Claudio Rizzo, noti per le loro opere ispirate alla fantascienza e al fantastico. Questi artisti hanno catturato l’attenzione degli adulti e dei bambini, dimostrando ancora una volta l’incredibile potere dell’arte nel coinvolgere e ispirare le persone.

Un vero successo

Il “Lecce Fantafest” ha dimostrato di essere molto più di un evento culturale. È stato un’esperienza coinvolgente che ha unito la comunità locale, gli appassionati di cinema e gli amanti dell’arte, creando un ponte tra il presente e il futuro. L’impegno della Fondazione Rambaldi e dei suoi partner ha reso possibile questa incredibile realizzazione, e la sua promessa di un futuro ancora più “spaziale” è qualcosa che attendiamo con ansia.

In un mondo sempre più tecnologico rappresenta una celebrazione dell’immaginazione e della creatività umana, mostrando che il futuro può essere tanto sorprendente quanto affascinante.

Fonte dell’articolo www.leccesette.it/lecce/