Home Arte e cultura Il Festival Famiglia Ulma SOAR “Salmi della Pace e della Riconciliazione”

Il Festival Famiglia Ulma SOAR “Salmi della Pace e della Riconciliazione”

14
Il Festival Famiglia Ulma SOAR “Salmi della Pace e della Riconciliazione”
Il Festival Famiglia Ulma SOAR “Salmi della Pace e della Riconciliazione”

Fornire, nell’ambito dell’attività di eccellenzeitaliane.tv, il servizio di agenzia di stampa e di reportage televisivo per gli organizzatori dello speciale concerto del Festival dei Salmi di Davide è un incarico che ha onorato eccellenzeitaliane.tv e la Piero Muscari Storytailor. Si è trattato, infatti, di un evento di eccezionale importanza, che ha visto impegnata la squadra, con la professionalità e la passione che hanno sempre contraddistinto il suo operato.

Il concerto “Salmi della Pace e della Riconciliazione”  è stato tenuto nell’ambito del “Festival dei Salmi di Davide. Onorando i giusti e i salvati. Salmi della Pace e della Riconciliazione”. Si è trattato di un evento di elevato profilo, con la partecipazione di artisti di eccezionale levatura sia dalla Polonia che dall’estero, con il Patrocinio Onorario del Presidente del Consiglio Pontificio della Cultura, il cardinale Gianfranco Ravasi, e con quello del Prof. Piotr Glińsk, Vicepresidente del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Cultura, del Patrimonio Nazionale della Repubblica di Polonia in Italia e presso la Santa Sede. Il Festival ha l’obiettivo di costruire relazioni positive tra le diverse nazioni.

Il concerto,  che si è svolto il 14 dicembre 2021, alle 19:30, presso il Teatro Brancaccio, a Roma, ha voluto celebrare il valore della pace e della riconciliazione, del perdono e dell’amore, del rispetto e della cura verso l’altro. La storia di questo Festival si inserisce a pieno titolo in quella degli eventi legati alle relazioni ebraico-cristiane e alle loro sorti, in special modo durante la Seconda Guerra Mondiale. Partito nel 2016 per sottolineare l’importanza dell’inaugurazione del museo, situato a Markowa (Polonia), in ricordo di uomini e donne polacchi che hanno salvato ebrei, esso è stato ideato dalla Fondazione Famiglia Ulma “SOAR, l’ente che ha preso nome della Famiglia Ulma (i coniugi  polacchi Józef e Wiktoria e i loro sette bambini, di cui uno ancora in grembo), massacrata dai nazisti con otto ebrei cui aveva offerto aiuto e che è stata proclamata “Giusta tra le Nazioni”. Il processo di beatificazione è iniziato nel 2003.

Composto di quattordici brani, parte dei “Salmi della Pace e della Riconciliazione”,  il concerto, condotto da Magdalena Wolińska-Riedi e Claudio Marchisio, è stato eseguito con la partecipazione dell’Orchestra Filarmonica Podkarpacka e del coro, che hanno accompagnato i cantanti. Si sono esibiti chazanim (cantori) ebrei di fama mondialeI solisti sono stati Dominika Zamara, Andrzej Lampert, Kuba Badach, Dariusz Majelonek ed altri.
Il festival è stato cofinanziato con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri nel concorso “Public Diplomacy 2021”, dal Ministero della Cultura, del Patrimonio Nazionale e dello Sport nel programma “Inspirational Culture 2021”, dal Voivodato Podkarpackie, dall’Istituto della Memoria Nazionale, dal PKN Orlen e dalla Fondazione Stato della Polonia.