Home AZIENDE Patrizio Podini non si ferma mai: format, comunicazione e offerta di MD...

Patrizio Podini non si ferma mai: format, comunicazione e offerta di MD spa

9
Patrizio Podini non si ferma mai: evoluzione del format e rimodulazione della comunicazione e dell’offerta di MD spa
Patrizio Podini non si ferma mai: evoluzione del format e rimodulazione della comunicazione e dell’offerta di MD spa

Patrizio Podini non si ferma mai: format, comunicazione e offerta di MD spa

Patrizio Podini, patron di MD spa, ambasciatore onorario di Eccellenze italiane, ci ha abituato al suo dinamismo e ai continui miglioramenti della sua capacità di offrire e comunicare i suoi prodotti. La formula di MD, non più quella di un semplice discount, ma sempre più confacente al famoso slogan sulla “buona spesa”, guadagna spazio e si trasforma con proposte sempre più allettanti: ambienti più studiati, prodotti di maggiore qualità e risparmio. MD offre, dunque, un’immagine rinnovata allo scopo di offrire ai suoi clienti un’esperienza di acquisto ancora più coinvolgente. I valori del marchio sono al centro della comunicazione di MD, rimodulata per dare ancora più enfasi ai prodotti e ai servizi di qualità, al risparmio e alla sostenibilità ambientale e sociale.

L’insegna ha effettuato un nuovo investimento in comunicazione, promossa in tv da giugno 2021 con una campagna dove protagonisti sono, secondo una formula ormai consolidata, lo stesso Podini, e la testimonial storica, Antonella Clerici. Gli spot, girati sempre in uno store della catena, riprendono i due protagonisti colti in momenti di conversazione “dietro le quinte”, nei quali Podini racconta i segreti del successo dell’insegna e della sua filosofia. Quattro i punti fermi messi in luce da questa comunicazione, cioè eccellenza dei marchi privati; freschezza e qualità dell’ortofrutta; ampia possibilità di scelta dei prodotti No Food e risparmio.

La campagna è stata studiata all’agenzia SunnyMilano e da Anna Campanile, direttrice marketing e comunicazione di MD spa: “Dopo anni di comunicazione in cui a raccontare i valori dell’azienda sono stati i clienti e i collaboratori di MD – ha dichiarato la Campanile – sentivamo l’esigenza di affidarli all’uomo che ha fondato e fatto diventare questa realtà un vero e proprio punto di riferimento per la spesa di milioni di famiglie”.

In più è stato inaugurato un nuovo format, con modifiche strutturali e un layout più coerente con l’evoluzione della politica commerciale di MD, che si arricchisce di cartellonistica ad hoc per ogni tipo di comunicazione e di prodotto/offerta. Molte le modifiche, tra cui l’esterno, ridisegnato con una bussola d’ingresso ad alte vetrate che si sviluppano lungo il perimetro lasciando vedere l’interno. Una fascia blu corre lungo tutto il perimetro esterno, illuminata a led nelle ore serali. Grande enfasi al claim  “La buona spesa”.

L’insegna ha posizionato meglio le marche top di gamma (tra cui Lettere dall’Italia e Vivo Meglio), ma anche i prodotti bio, valorizzati con cartellonistica ad hoc.
L’area freschi e freschissimi ha acquisito maggiore centralità con un assortimento più ampio. L’ortofrutta è in apertura, con tre isole e ripiani espositivi che permettono di valorizzarne la presentazione. Si sono introdotte anche la pasticceria fresca, la gastronomia calda e la macelleria servita. Presente anche il banco dell’ittico (la pescheria è stata da poco introdotta da MD in alcuni punti vendita). Sul banco dei salumi e formaggi confezionati si sviluppa un’offerta completa: salumi, formaggi e latticini con prodotti senza lattosio, paste fresche, prodotti gluten free e alimenti proteici. Anche l’enoteca è stata migliorata nella selezione e nella presentazione dei vini, con circa 150 referenze disponibili. L’area del grocery secco e della dispensa è stat organizzata per facilitare la scelta del cliente. Infine il non food ha ottimizzato gli spazi espositivi, occupando maggior spazio (la crescita di questa sezione è legata allo sviluppo esponenziale del click&collect e della piattaforma online mdwebstore.it).

“Questa innovazione del format  dei nostri punti di vendita – ha affermato Patrizio Podini, titolare dell’insegna – risponde alle esigenze di un nuovo modo di fare la spesa, che richiede chiarezza, velocità ma anche piacere di scegliere e trovare tutto quanto occorre. Affrontiamo un importante investimento per realizzare questa innovazione, basti pensare alla forza lavoro in più che richiederà la gestione del fresco, possiamo però dire che nel nostro nuovo punto di vendita cambia tutto tranne la convenienza dei nostri prezzi”.