L'imprenditore italiano ha superato il fondatore di Meta nella classifica dei miliardari. Giovanni Ferrero figura al 25º posto mentre Zuckerberg al 28º.

Giovanni Ferrero si conferma il primo imprenditore italiano nella classifica dei Paperoni mondiali del Billionaires Index (scalando posizioni e piazzandosi alla data del primo novembre al 25° posto con una ricchezza pari a 38,6 miliardi di dollari), ma la vera notizia è che ha finito con il sorpassare anche Mark Zuckerberg.

Il fondatore di Facebook, infatti, è scivolato al 29° posto con “appena” 36,1 miliardi di dollari nel portafoglio. Gli innumerevoli problemi del suo impero, oggi Meta (e che comprende anche WhatsApp e Instagram), gli hanno fatto perdere in un anno quasi 90 miliardi, buttandolo fuori dalla top ten degli uomini più ricchi al mondo, un club esclusivo che fino ad oggi non aveva mai abbandonato.

Ferrero: una storia di famiglia

Dalla Nutella ai dolci Kinder, la Ferrero al momento è una holding che ha sempre resistito alle avances degli altri grandi operatori stranieri del settore, portando avanti nonostante le dimensioni sempre il principio della azienda-famiglia.

Preferendo più il lavoro che le luci dei riflettori, la famiglia Ferrero partendo da un laboratorio di Alba ha creato un autentico impero che al momento occupa circa 35.000 lavoratori con stabilimenti in cinque continenti, con un fatturato che nel 2021 è stato di 12,7 miliardi di euro con un utile netto di 677,2 milioni.

Senza dubbio questa unità familiare e il rapporto speciale con i lavoratori, da sempre molto attaccati all’azienda, hanno contribuito al successo della Ferrero tanto che, in un’indagine del 2009 del Reputation Institute, il marchio è stato reputato il più affidabile al mondo secondo i consumatori (articolo tratto da money.it).

Scopri altre storie di Eccellenze Italiane che sono state protagoniste del Galà 2022 cliccando a questo link.