Home News Keope e Ferrari Rossocorsa: siglato gemellaggio

Keope e Ferrari Rossocorsa: siglato gemellaggio

43
0
Keope World e Ferrari Rossocorsa Racing: siglato gemellaggio operativo martedì 11 Luglio 2017

Keope World e Ferrari Rossocorsa Racing: siglato gemellaggio operativo martedì 11 Luglio 2017

Amedeo Maffei ha aperto le porte della sua residenza e della sede di Keope World a oltre 180 ospiti, per una serata finalizzata ad ufficializzare la collaborazione tra due eccellenze italianeKeope World e Ferrari Rossocorsa Racing. Hanno preso parte alla serata importanti autorità della politica, del mondo dello sport, dell’economia e dello spettacolo, oltre che esponenti del mondo istituzionale.

A dare il benvenuto ufficiale è stato Marco Barindelli, responsabile marketing di Keope World, che ha illustrato agli ospiti il progetto per lo sport “Human Instant Recovery” e citato alcuni degli atleti che già hanno aderito al programma.

Importante l’intervento di Andrea Zadra, Team Principal Rossocorsa Racing, che ha spiegato agli ospiti l’importanza di questo progetto per i piloti e tutto il team: “con il progetto Human Instant Recovery, siamo orgogliosi di essere il primo team ad aver portato Keope, quindi una struttura per la cura della persona, all’interno dei box, luogo finora esclusivamente destinato alla messa a punto delle automobili. Questo segna una svolta e riporta l’uomo al suo ruolo centrale”.

Dobbiamo pensare” – continua Zadra – “che guidare queste automobili richiede un impegno fisico importante: l’habitat di queste auto è piuttosto ostile, con temperature altissime, ci sono fortissime sollecitazioni dovute alle accelerazioni laterali longitudinali e alle vibrazioni. In questo contesto il pilota è chiamato a uno sforzo fisico che richiede molta energia e concentrazione. Anche l’impegno mentale è molto gravoso. A 300/h tutto accade molto in fretta. Il pilota deve avere la lucidità di trovare il limite, spostarlo sempre un po’ più in là senza sbagliare. In questo è fondamentale una adeguata preparazione. Con Keope abbiamo voluto pensare non solo alle fasi prima della gara, ma anche al durante e al recupero post gara. I nostri piloti sono trattati con Keope a partire dalla giornata di mercoledì, dedicata ai test, fino all’ultima gara della domenica. I risultati sono sorprendenti: abbiamo ottenuto una freschezza e una lucidità incredibile anche a fine evento”.

A prendere la parola è poi Roberto Jannone, A.D. di Keope World: “per la prima volta a fianco dei meccanici per le auto abbiamo i meccanici per l’uomo. I piloti, che hanno mercoledì le prove, al giovedì riposo, al venerdì le prove e al sabato e alla domenica qualifica e gara, appena hanno un attimo libero salgono sulla struttura. Ciò consente di arrivare alla gara avendo recuperatola fatica e di conseguenza di ottenere un miglioramento delle capacità di attenzione e precisione”.

A concludere gli interventi è stato infine Amedeo Maffei, fondatore di Keope World e inventore di Keope: “Keope apre alle future applicazioni nel mondo della stimolazione propriocettiva e la propriocezione rappresenta la chiave della lettura della nostra felicità diventando interprete degli eventi che il mondo intorno a noi ci rappresenta ogni giorno”.

Andrea Zadra e Roberto Jannone hanno poi raggiunto sul palco Amedeo Maffei, per un simbolico brindisi, che ha sancito ufficialmente la collaborazione tra le due eccellenze. A fare da sottofondo al brindisi il rumore di due monoposto Ferrari 488, collocate per tutta la serata alla base del palco accanto alla storica Keope numero di serie 1.

Interpreti d’eccezione, tra cui lo stesso Amedeo Maffei, hanno poi allietato gli ospiti con una coinvolgente esecuzione di alcuni brani di musica anni ’60.

Keope World for Rossocorsa Racing. La collaborazione con Rossocorsa Racing inizia a maggio a Valencia, in occasione della prima tappa del Ferrari Challenge Europe, il campionato mono brand più prestigioso al mondo.

Per ogni tappa Keope World è presente all’interno dei box tecnici con un’area denominata Human Instant Recovery con alcune strutture Keope, dedicate alla tutela del benessere psicofisico dei piloti e del team.

Durante le giornate delle prove libere e delle competizioni i piloti possono aumentare la propria reattività mentale, incrementare il tono muscolare e la flessibilità delle articolazioni a fronte delle sollecitazioni della gara e nel post competizione attuare un veloce recupero della fatica fisica e dello stress mentale.
Come dimostrano numerosi studi scientifici, attraverso la modulazione meccanica, Keope raggiunge il sistema nervoso centrale, attiva abilità psicofisiche in tempi estremamente veloci e attua con altrettanta rapidità il recupero della fatica, grazie allo smaltimento delle tossine e ad un consistente aumento del microcircolo. A livello mentale inoltre Keope inibisce i pensieri circolari, liberando la mente alla concentrazione del suo obiettivo.

Le prossime tappe in calendario:

  • 21 – 23 luglio Le Castellet;
  • 22 – 24 settembre Silverstone
  •  6 – 8 ottobre Imola
  •  26 – 29 ottobre Mugell
  • La ricerca scientifica. Keope è una struttura ergonomica essenziale che lavora mediante innovativi principi scientifici. I suoi benefici sono scientificamente dimostrati da autorevoli pubblicazioni universitarie e centri di ricerca (http://www.keopeworld.com/category/pubblicazioni-scientifiche/).I benefici nello sport. Atleti e sportivi la inseriscono nel loro training in preparazione alla performance, per permettere una lunga durata del tono muscolare, aumentare la sensibilità propriocettiva e recuperare la fatica dopo lo sforzo. Una nota squadra di calcio europea la utilizza durante gli allenamenti sia negli spogliatoi per la preparazione psico-fisica e per il recupero dei propri giocatori.Come spiega il Prof. Coscia infatti “con soli 13 minuti di programma 4 il lattato subisce una diminuzione del – 84,89% con un recupero quasi totale rispetto ai valori di partenza”.Keope è parte integrante dei programmi di allenamento e di recupero del pilota italiano di moto GP Andrea Dovizioso.L’alpinista e cineasta austriaco Kurt Diemberger attribuisce a Keope il merito di avergli consentito di ricominciare a camminare, dopo alcuni anni di gravi difficoltà nella deambulazione, in conseguenza degli stress fisici cui il suo corpo è stato sottoposto ad alta quota.

    Per maggiori informazioni www.keopeworld.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here