Carpenè Malvolti, 143 anni di prosecco fra tradizione e innovazione

Nel video l’intervista a Etile Carpenè in occasione del Vinitaly 2011.

La storia di Carpenè Malvolti

Nata nel 1868 dal sogno di Antonio Carpenè di produrre un vino spumeggiante con le uve raccolte sulle colline di Conegliano e Valdobbiadene, un sogno divenuto una missione: quella di produrre in ogni vendemmia vini spumanti di alta qualità, che ancora oggi continua ad avverarsi giorno dopo giorno.

La nascita
Carpenè Malvolti  nasce nel 1868, nel cuore delle valli del prosecco, dove tra scoscesi pendii sui susseguono a perdita d’ occhio filari di uva che vengono poi trasformati in Conegliano  Valdobbiadene prosecco superiore DOCG e prosecco DOC Treviso.

Passione di famiglia
Da sempre la famiglia Carpené guarda con tenacia ed entusiasmo al futuro attratta da nuove culture, stili, sapori, profumi e sensazioni. Da quattro generazioni la famiglia è impegnata, e continua tutt’ oggi, nello studio della viticoltura e dell’ enologia per la valorizzazione del prosecco di Conegliano e Valdobbiadene.

Marchio d’ autore
La Carpenè Malvolti  tra le aziende pioniere della comunicazione pubblicitaria nel settore vinicolo e spesso l’ ha studiata con modalità innovative e all’ avanguardia, introducendo prima degli altri l’ uso dei “testimonial”. Tuttora le affissioni storiche della casa Carpenè sono oggetto di mire collezionistiche. ai Carpenè si deve dare anche il primato della dicitura “Primato di Conegliano” in etichetta, ideato nel lontano 1924.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here